ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:25

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Paola Ferraro
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 94 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Presentata la nuova Fiera di Roma

Aperti i primi padiglioni, la conclusione dei lavori prevista per il 2009

Id Article:9929 date 2 Maggio 2006

Roma, Il nuovo polo fieristico della Fiera di Roma è stato inaugurato la scorsa settimana, in occasione del Natale di Roma. Le istituzioni cittadine hanno deciso di realizzare una struttura ad hoc in una nuova area urbana, si trova, infatti, sulla direttrice Roma-Fiumicino, nei pressi di Ponte Galeria, che con l'apertura di un'apposita fermata del treno sarà raggiungibile in circa 20 minuti. Sono stati aperti 11 padiglioni, due in più rispetto alle previsioni, l'ultimazione definitiva dei lavori, è prevista entro il 2009. Il progetto è stato firmato dall'architetto Tommaso Valle e realizzata dalla Lamaro Appalti, per rispondere in modo innovativo e più soddisfacente alle esigenze del settore del business fieristico e congressuale offrendo un esempio di sintesi d'alto profilo urbanistico, architettonico e funzionale. Caratteristiche che la renderanno uno dei primi poli fieristici d'Europa per dimensioni e servizi, sul modello di quello milanese. La nuova struttura coniugherà le ragioni del business con il fascino di Roma,in un orizzonte di grande rilancio cittadino. Il nuovo insediamento si estenderà su una superficie complessiva di 920mila metri quadrati, di cui 302mila di verde pubblico, accoglierà in tutto 22 padiglioni, collegati da una passerella posizionata a 6 metri da terra, per una superficie di circa 186mila metri quadrati; un Centro Convegni, un Centro Direzionale (realizzato in acciaio e cristallo, per essere visibile e riconoscibile sia di giorno sia di notte), cinque ristoranti, venticinque Bar fissi, un'agenzia di viaggio, l'ufficio postale, sportelli bancari, postazioni internet. Per gli organizzatori ci saranno disponibili tre edifici denominati "Servizi Complementari" con circa 21 aree convegnistiche da 40/150 posti. Inoltre sono stati creati parcheggi capaci di accogliere circa 21.000 posti auto. Mantenendo sempre una particolare attenzione al rispetto dell'ambiente e delle preesistenze archeologiche e storico-documentali dell'area.

Paola Ferraro