ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 20 Novembre 2018, ore 13:37

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XII , SkSoggetto:Municipio XII , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Paola Ferraro
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 94 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




L'interno del Velodromo oggi  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Dal Velodromo nascerà la città del benessere

La nuova struttura dell'EUR sarà pronta tra quattro anni

Id Article:9961 date 15 Maggio 2006

Roma, Tempo di rinnovo per la zona centrale dell'EUR: dopo il rifacimento del Palaeur, tocca al Velodromo, lo stadio di via dell'Oceano Pacifico, che fu utilizzato per le gare di ciclismo nelle Olimpiadi del 1960 e lasciato poi in totale stato di abbandono. Questo sarà trasformato nella "Città dell'acqua, dello sport e del benessere", grazie ad un programma di interventi deliberato dal Consiglio Comunale.


Sarà l'Aquatic center più grande d'Italia: cinque piscine, compresa quella olimpionica, quella ricreativa e anche quella riabilitativa per le persone con ridotta capacità motoria, e una palestra di oltre tremila metri quadrati. Naturalmente non mancheranno bar e negozi legati alle attività sportive, numerosi spazi verdi, 38.000 metri quadrati di parcheggi e una pista ciclabile di 4,2 chilometri che collegherà l'impianto con lo svincolo del Tintoretto, la stazione Magliana e la pista ciclabile esistente sull'argine sinistro del Tevere (collegandosi così alla rete di ciclabili già funzionanti). Ci saranno, inoltre una biblioteca, una mediateca e una struttura che va dall'asilo nido, passando per una scuola materna e arrivando ad una scuola media. «Ringrazio tutti per questo progetto - ha detto Pollak - per noi sarà importante perchè l'Eur non ha una scuola media». Accolte anche le richieste del Municipio XII sulla realizzazione di servizi alla persona e al territorio: saranno costruiti un centro commerciale legato alle attività dell'ex velodromo, un ristorante, uffici, centri direzionali e un centro medico diagnostico. Alla conferenza di presentazione era presente anche il sindaco di Roma Walter Veltroni, che ha dichiarato: «l'idea è quella di realizzare una cittadella dell'arte e dello sport,nella zona ci sono quelle del Torrino e di Fonte Meravigliosa, ma per la storia e lo spessore di questa città è la competitività che stimola a migliorarsi ».


Il progetto sarà scelto in seguito ad un concorso internazionale, che chiamerà a raccolta architetti di fama mondiale, comporterà investimenti per circa 130 milioni di euro e dovrà prevedere anche il rifacimento delle aree limitrofe al velodromo. Infatti, il Comune acquisirà il complesso delle Tre Fontane e il nodo di scambio della Laurentina, contribuendo con 1 milione di euro alla realizzazione del centro paraolimpico. «Questa è una giornata bella per il mondo dello sport e in particolare di quello paraolimpico - ha sottolineato Pancalli - noi abbiamo tentato di fare qualcosa di unico in Europa e insieme alle cooperative sociali aiuteremo l'inserimento dei disabili nel mondo del lavoro». Inoltre il Comune realizzerà un nuovo impianto per il ciclismo su pista al Laurentino 38, che sarà gestito dalla federazione ciclistica e dalle associazioni sportive dei ciclisti dilettanti. Come dichiarato anche dall'assessore Morassut «la pista del Velodromo non era più utilizzabile, perchè con il passare del tempo sono cambiati i parametri richiesti dalla federazione internazionale». I tempi previsti, per l'apertura sono di circa quattro anni. «È una conclusione che testimonia l'efficacia del metodo operativo adottato da Comune di Roma ed Eur Spa», ha dichiarato Mauro Miccio, amministratore delegato di Eur Spa.

di Paola Ferraro

Paola Ferraro