ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 20 Novembre 2018, ore 13:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Sport , SkSoggetto:Italia , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Mario Giunta
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 29 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Il capitano giallorosso in Nazionale esulta succhiandosi il pollice dopo il gol con l'Australia  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

L'Italia indomita batte l'Australia


Id Article:9977 date 2 Luglio 2006

Roma, Forse è un segno del destino. In dieci contro undici per quasi 45 minuti e poi rigore al novantesimo. Chissà..Intanto godiamoci la vittoria e voliamo ai quarti, dove affronteremo l'Ucraina.
Il primo tempo vede l'Australia fare sterilmente gioco e l'Italia chiudersi, ripartire e, soprattutto, creare almeno cinque nitide occasioni. La prima è già al 3': cross di Del Piero dalla fascia e Toni incorna di poco sul fondo da distanza ravvicinata.
Al 20' l'Italia si rende nuovamente pericolosa: lancio di Gattuso, sponda di Toni all'indietro per Gilardino, che in acrobazia calcia a rete, ma il portiere australiano Schwarzer devia prontamente sopra la traversa.
Due minuti dopo gli Azzurri creano la terza occasionissima: splendido lancio di Pirlo per Toni, che controlla in area, si gira e calcia con Schwarzer che riesce a deviare di piede pur buttandosi dalla parte sbagliata.
Neppure il tempo di pregustare un eventuale vantaggio italiano che al 50' arriva l'evento che cambia l'inerzia del match: Bresciano scatta vero l'area azzurra,viene fermato fallosamente da Materazzi e l'arbitro Medina Cantalejo applica la sanzione più severa estraendo il cartellino rosso per il nostro difensore.
A circa un quarto d'ora dal termine, Lippi si gioca l'ultima carta, inserendo Totti per Del Piero mentre Hiddink, dopo aver visto Cahill incornare alto un corner di Bresciano inserisce anche la seconda punta: Aloisi per Sterjovski. Gli Azzurri vanno prima vicini al gol con un rimpallo in area australiana non sfruttato da Iaquinta e poi siglano il gol che vale gli ottavi in pieno recupero.
Totti apre per Grosso che scende indisturbato sulla sinistra, evita Bresciano, entra in area e viene fermato in modo quantomeno ostruzionistico da Neill, Medina Cantalejo assegna il rigore. Totti è freddissimo e fa strappare il biglietto per Amburgo.


Mario Giunta