ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:27

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Lorenzo D'albergo
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 100 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Nella foto: Fontana di Trevi piena di tifosi azzurri in festa  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma, un bagno di felicità

Colosseo, Piazza Venezia, Fontana di Trevi... la capitale impazzisce per gli azzurri

Id Article:9988 date 15 Luglio 2006

Roma,
Il tricolore ovunque, il centro invaso da un milione di persone, l'inno nazionale ogni dieci passi, l'ormai famoso “pooo po po po po po pooo” urlato a squarciagola da tutti i romani. Una vittoria attesa per ben ventiquattro anni e fortemente voluta da tutti i supporter azzurri. La festa iniziava subito dopo il rigore di Grosso. Il Circo Massimo sembrava un mare in tempesta. C'era chi piangeva avvolto nella bandiera tricolore, chi si baciava, chi saltava, impazzito di gioia, per una vittoria inaspettata e proprio per questo ancora più bella.

Dopo la fine della partita, la festa si spostava rapidamente verso Piazza Venezia, Colosseo e Fontana di Trevi, quest'ultima veniva presa letteralmente d'assalto dai tifosi. Fumogeni, Nella foto: tifosi in festa per le strade di Roma  
(Premi per la FOTO Ingrandita) trombette, tamburi, striscioni, maglie azzurre: una festa anche per gli occhi e per le orecchie. Purtroppo c'è chi ha dovuto rovinare la festa. Ben quattro le cariche dei carabinieri a Campo De' Fiori, molte le vetrine distrutte a Via del Corso ed addirittura è stata assaltata una “gazzella” dei carabinieri in prossimità di Palazzo Grazioli, residenza romana di Berlusconi.

Nonostante i disordini la festa continuava fino all'alba tra brindisi e clacson di macchine in fila. Mentre il centro di Roma continuava a riempirsi di tifosi provenienti dai quartieri limitrofi, gli Champs Elysées erano già completamente deserti…


Lorenzo D'albergo