ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:26

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Andrea De Giorgio
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 29 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Tassisti a Roma durante un sit-in di protesta contro il decreto Bersani giudicato iniquo.  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Continua il braccio di ferro tra tassisti e Governo

A Roma la manifestazione più importante. Ma anche nel resto d'Italia numerose iniziative contro il decreto Bersani.

Id Article:9990 date 15 Luglio 2006

Roma, Prosegue, se pur con qualche giorno di tregua, la protesta dei tassisti contro il il pacchetto sulle liberalizzazioni varato dal Cdm su proposta del ministro per lo Sviluppo economico Pierluigi Bersani.
Moltissime auto bianhe si sono date appuntamento nel centro di Roma e diverse sono le sigle sindacali che hanno preso parte alla manifestazione. La protesta, tra cori, urla e trombette da stadio a tutto volume, è proseguita davanti Palazzo Chigi, dove un cordone formato da poliziotti, carabinieri e finanzieri in tenuta antisommossa ha separato i manifestanti dall'ingresso.
“Se avete altre proposte fatele, purché ci sia qualche taxi in più. Ma di ritirare il decreto non se ne parla” ha affermato Bersani a proposito della protesta dei tassisti, intervistato nella trasmissione Omnibus de la 7.
Così la sollevazione dei “tassinari” a Roma, ma non solo, prosegue ad oltranza.
A Milano circa 300 tassisti hanno capitanato un blocco dell´accesso all´aeroporto di Linate , creando lunghe code alla fermata della linea 73 che porta in città. I mezzi pubblici sono stati quindi potenziati dal Comune per decongestionare il deflusso dei viaggiatori.I tassisti per tutta risposta hanno bloccato anche gli autobus di linea su viale Forlanini costringendo i passeggeri a farsi a piedi circa duecento metri con borse e bagagli. Persino il capo dello Stato Giorgio Napolitano, sbarcato in mattinata a Milano per una serie di incontri, è rimasto bloccato dallamanifestazione che è stata poi forzata dall'arrivo di due cordoni di agenti.
Nel primo pomeriggio il fermo siè spostatoalla stazione centrale dei treni, Un simpatico tassista ha coniato una maglietta con scritto "son tassista, che Dio m'assista".    
(Premi per la FOTO Ingrandita) creando numerosi disagi e qualche timida discussione tra cittadini e tassisti.
Ma non sono solo Milano e Roma ad essere "protagoniste":anche Torino e Genova hanno visto scendere in piazza numerose auto bianche.
Nella città della Mole la protesta di circa 140 autisti di taxi è iniziata attorno alle 7, edè andata avantiad oltranza.Una delegazione di circa una quarantina di auto bianche ha inscenato un presidio sotto il Comune, perrichiamare l'attenzione del sindaco Sergio Chiamparino, che finora non ha accettato di ricevere una delegazione della categoria, almeno finché non saranno cessate lemanifestazioni "selvagge".
A Genova alcuni autisti delle auto bianche hanno marciato in tondo attorno all'aiuola centrale di piazza Corvetto, una "camarilla" davanti a Palazzo Doria Spinola, sede della prefettura, dove per altro in mattinata una delegazione di categoria era attesta dal prefetto Giuseppe Romano. Un altro corteo ha attraversato la sopraelevata Aldo Moro, cioè l´arteria litoranea che attraversa tutta Genova, rallentando notevolmente il traffico.
Tornando nella Capitale, le associazioni degli utenti hanno calcolato che un taxi a Roma costa mediamente il 360 percento in più di una corsa equivalente a Parigi.
Al lettore il giudizio di merito.


Andrea De Giorgio